Cosa visitare

Jelsi seppur un piccolo centro è ricco di luoghi e monumenti di interesse storico, artistico e culturale, scopri di più.

Jelsi e’ un paese di circa 2000 abitanti, in provincia di Campobasso, da cui dista circa 23 Km; ha un territorio comunale di 28,50 Kmq e confina a Nord con Toro e Pietracatella, ad Est con Riccia, a Sud con Cercemaggiore e Riccia e ad Ovest con Gildone e Campodipietra. L’andamento del suolo è caratterizzato dal rilievo tipico collinare con altitudine media di 500 metri s.l.m.. Il territorio comunale e’ attraversato dalla fiumara Carapelle, affluente di destra del fiume Tappino. L’asse portante della viabilita’ e’ la statale 17, Appulo-Sannita. Il centro storico del paese, di stampo medioevale, a pianta quasi ellittica, e’ ubicato su uno sperone di calcareo a strapiombo sul Carapelle (RIPO), racchiude le emergenze architettoniche piu’ antiche; in largo Chiesa madre si affacciano la chiesa Madre di S. Andrea Apostolo (XI sec.), il Palazzo Ducale dei Carafa (XVI sec.) e la Cappella della SS. Annunziata (XIII sec.). Nel resto del paese si potranno apprezzare: il palazzo Valiante (un esempio di residenza fortificata del 1700), la casa Pinabello, il palazzo Civico, la fontana dei delfini ed a pochi chilometri dal centro abitato il Museo del Grano e il sito archeologico delle Fosse di civitavecchia. Inoltre la bellezza incontaminata dei querceti, dei pittoreschi laghetti collinari, delle limpide e fresche acque delle numerose sorgenti e delle tipiche abitazioni contadine (masserie), consentono di trascorrere una giornata a contatto con la natura e gustare i tipici e genuini prodotti locali offrendo l’opportunita’ di praticare l’agriturismo.

Per maggiori informazioni visita https://www.youtube.com/channel/UCPx-1U1IInw7jz0r4SMQqqw